Farmaci per Curare l Uretrite

Si definisce uretrite un processo infiammatorio, acuto o cronico, a carico dell’uretra, l’ultimo tratto delle vie urinarie deputato a convogliare l’urina verso l’esterno.

Dato che la causa scatenante l’uretrite ha origini infettive, i farmaci d’elezione utilizzati in terapia sono gli antibiotici; inoltre, essendo l’uretrite una possibile malattia a trasmissione sessuale, il trattamento farmacologico va esteso anche al partner con cui si hanno avuti rapporti non protetti nei 60 giorni antecedenti la comparsa dei sintomi.
Il trattamento antibiotico è indispensabile per curare l’uretrite e per evitare le complicanze (salpingite, endometrite, pelviperitonite):

Le informazioni sui Uretrite – Farmaci per la Cura dell’Uretrite non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere Uretrite – Farmaci per la Cura dell’Uretrite.

  • Levofloxacina (es. Levofloxacina, Tavanic, Aranda, Fovex): si raccomanda l’assunzione di una compressa da 500 mg per os una volta al dì per 7 giorni. Questo farmaco viene prescritto anche per le infezioni alle vie urinarie in genere: in caso di severità, si consiglia la somministrazione orale o endovenosa di 250 mg di farmaco una volta al dì per 10 giorni, oppure 750 mg al dì per un periodo di 5 giorni.
  • Ofloxacina (es. Exocin, Oflocin): somministrare 200 mg di principio attivo per os ogni 12 ore in caso di infezioni del tratto urinario in genere senza complicanze. Particolarmente attivo contro l’uretrite da infezione di E. Coli (durata della terapia: 3 giorni). Per gli altri patogeni, il trattamento va protratto per almeno 7 giorni, salvo ulteriori indicazioni del medico. In caso di complicanze, assumere 200 mg di farmaco per via orale ogni 12 ore, per 10 giorni.
  • Azitromicina (es. Azitromicina, Zitrobiotic, Rezan, Azitrocin): 1g per bocca in singola somministrazione. Indicata per uretrite da Chlamydia e non gonococcica. Per i bambini di età inferiore agli 8 anni, al di sotto dei 45 kg di peso, si raccomanda di assumere 20 mg/kg (max. 1 g) per via orale. Per i bambini che hanno già compiuto gli 8 anni e che pesano più di 45 kg, si consiglia la somministrazione di 1 g di farmaco (terapia antibiotica indicata in caso di uretrite infettiva non gonococcica). L’azitromicina è il farmaco d’elezione per la cura dell’uretrite.
  • Claritromicina (es. Biaxin, Macladin, Klacid, Soriclar, Veclam): si consiglia di assumere il farmaco alla posologia di 250-500 mg per via orale ogni 12 ore. La durata della terapia varia dai 3 ai 7 giorni in base alla gravità dell’uretrite.
  • Eritromicina (es. Eritrocina, Eritro L, Lauromicina): assumere 250-500 mg di farmaco oppure 400-800 mg ogni sei ore, in base alla gravità dell’uretrite. È possibile assumere il farmaco anche per via parenterale, in particolare quando l’uretrite causa complicanze: 1-4 g al giorno e.v. in dosi divise ogni 6 ore oppure per infusione continua. In gravidanza è possibile assumere questo farmaco alla posologia di 500 mg due volte al dì per 7 giorni. In particolare, risulta utile in caso di uretrite da Chlamydia. Consultare il medico.
  • Doxiciclina (es. Doxicicl, Bassado): per uretrite non gonococcica, si raccomanda di assumere 100 mg di principio attivo per os una volta al dì per una settimana. In caso di infezione urinaria cronica, si consiglia di assumere 100 mg di attivo ogni 12 ore. La durata del trattamento va stabilita dal medico.

Tra i sintomi associati all’uretrite, il bruciore alla minzione ed il prurito a livello del meato uretrale sono quelli più comuni. Ad ogni modo, è possibile anche la manifestazione di astenia, balanite/balanopostite, batteriuria, difficoltà ad urinare, dolore alla minzione, disuria, febbre, postite, sangue nelle urine, tenesmo vescicale ed urine maleodoranti/scure.

La scelta di un farmaco antidolorifico (FANS) piuttosto che un altro, e la durata della cura, devono essere prescritte dal medico in base alla gravità dei sintomi.

Tetracicline: in generale, si raccomanda la somministrazione di 500 mg di farmaco 4 volte al giorno per 7 giorni, salvo ulteriori indicazioni dal medico; ecco un esempio:

L’uretrite colpisce la donna e anche l’uomo prendendo il nome di uretrite maschile, l’uretrite non rappresenta una situazione di salute molto grave, se trattata in maniera adeguata. Nei casi in cui però l’uretrite si presenta assieme ad altri sintomi gravi, è necessario approfondire i controlli, dal momento che si potrebbe con molta probabilità trattare di un’infezione dell’uretra. Situazioni di infezioni degli organi genitali, se non risolti immediatamente possono tradursi in infezioni molto pericolose o persino fatali.

Ancora altro motivo può essere dovuto allo sfregamento per mezzo di indumenti grezzi, o la pratica di attività sessuali in maniera eccessivamente vigorosa. Infine anche la masturbazione può generare un’irritazione temporanea dell’uretra.

Se trattata precocemente, l’uretrite semplice negli uomini non ha grandi conseguenze. Solo nei casi in cui non viene trattata rapidamente, è possibile che l’uretrite progredisca sviluppando un’infezione della vescica o ai reni o altrimenti un’infezione che coinvolga testicoli e prostata. Problemi a lungo termine, di questo tipo, possono persino portare alla sterilità

Al fine di ridurre il dolore dei genitali, si consiglia anche, di riempire la vasca da bagno con dell’acqua tiepida, nella quale poi vi immergerete. Fate un bagno caldo un paio di volte al giorno. Non utilizzate sapone o soluzione nella vasca poiché potrebbero generare un effetto contrario e peggiorare l’irritazione già presente.
In caso di infezione a trasmissione sessuale è necessario l’uso di antibiotici ed oltre ciò, non solo il paziente, ma anche il partner dovrà seguire un adeguato trattamento.

L’uretrite cronica, ovvero una condizione in cui il disturbo si protrae per una settimana o addirittura per mesi, o altrimenti quando il problema scompare per un po’ di tempo ed inseguito torna, potrebbe nascondere mediante questi segnali, la presenza di batteri, che hanno appunto portato all’uretrite. O ancora, il problema potrebbe essere causato ad un restringimento della stessa uretra.

Il trattamento dell’uretrite si pone come obiettivi il miglioramento dei sintomi, la prevenzione dell’infezione ed ovviamente l’eliminazione delle cause che hanno portato la condizione di infezione. Per il trattamento dell’uretrite è possibile eseguire diversi trattamenti e cure mediche. In genere sono sufficienti 14 giorni di cure per risolvere il problema.

Le stesse malattie sessualmente trasmissibili come la clamidia e la gonorrea, possono essere la ragione principale che scaturisce un’uretrite. Il virus che porta alla formazione di herpes ed altre infezioni trasmesse tramite i rapporti sessuali, possono parimenti causare uretrite. Peraltro sono proprio gli stessi batteri (E coli) o virus che causano le infezioni del tratto urinario o di alcune malattie sessualmente trasmissibili, che generano anche l’uretrite.

Casi più gravi, nei quali compaiono segni di infezione in tutto il corpo, richiedono il ricovero in ospedale e la somministrazione di antibiotici. Non appena la terapia di antibiotici è ultimata, è necessario fare un ulteriore controllo medico. L’assunzione deve essere portata a termine anche nel caso in cui il paziente migliori le sue condizioni si salute.

Altro motivo è legato all’irritazione chimica causata dall’uso di saponi, lozioni, colonie che può generare un temporaneo dolore all’uretra. L’irritazione può altrimenti essere dovuta allo spermicida presente nei preservativi o in creme e schiume che possono causare quindi irritazione.

Salve dottore Cimurro volevo un informazione sono appena 2 giorni che mentre urino mi brucia la pipì il colore delle urine però è giallo chiaro trasparente anche quando sto seduto avverto dei bruciori secondo voi?magari lunedì vado dal dottore di famiglia non ho febbre non avverto fin ora dolori precisi però bruciore si

Sì, è molto importante, perché le potenziali uretriti possono essere causate dai batteri normalmente presenti nel canale rettale e non da malattie sessualmente trasmesse.

Il mio medico mi ha prescritto per un’uretrite (per lo meno questa è stata la sua diagnosi) Augmentin, 3 al giorno per 6 giorni. Sono al quinto giorno di scrupolosa assunzione e i sintomi non sono affatto migliorati, è normale?

Buongiorno dottore,
Sto curando una prostatite ed ho notato che dopo una decina di minuti da un rapporto sessuale mi compare una goccia di liquido trasparente dal pene filamentosa
Cosa potrebbe essere?

La prevenzione avviene prevalentemente attraverso l’utilizzo del preservativo durante i rapporti sessuali e la prognosi è buona (si guarisce a seguito di terapia antibiotica), ma nei casi di mancata o tardiva diagnosi è possibile andare incontro a complicazioni anche importanti.

Se non vengono curate queste patologie possono essere devastanti per il bambino, per proteggere voi e vostro figlio dall’HIV e dalle altre malattie usate il preservativo in ogni rapporto.

E’ probabilmente una cistite, dovrebbe effettivamente far valutare al medico per un’eventuale terapia, intanto beva molta acqua, favorisce il lavaggio meccanico delle vie urinarie.

Negli uomini che hanno rapporti anali attivi senza usare il preservativo, i batteri presenti nell’intestino possono trovare strada nel pene e questa è un’altra causa possibile dell’uretrite.

Nella donna raramente causa sintomi evidenti di per sé, ma può spesso essere associata a cervicite (infiammazione del collo dell’utero).